Martedì 18 febbraio 2020 ore 18.00 Pinacoteca Tosio Martinengo

Presentazione mostra “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi”

La nuova tappa del road show della mostra, varca i confini regionali, grazie alla collaborazione con la Fondazione Brescia Musei. Stefania Portinari, curatrice della mostra in scena in Basilica Palladiana, terrà una presentazione presso la Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia martedì 18 febbraio alle ore 18.00.

Dopo l’incontro sul racconto della mostra in scena a Vicenza, seguirà per i partecipanti all’evento una visita speciale guidata in Pinacoteca a cura dei Servizi educativi di Fondazione Brescia Musei, con particolare riferimento alle presenze femminili nei dipinti della collezione: dalla Salomè di Moretto alla Maddalena di Romanino, dal Ritratto di Europa Anguissola alle figure femminili di Ceruti come Marina Cattaneo e la lavandaia, sino ad arrivare alla bella scultura di Flora di Franceschetti.

Ad introdurre questo speciale appuntamento, Stefano Karadjov, Direttore della Fondazione Brescia Musei, e Guido Beltramini, direttore del Palladio Museum di Vicenza.

Quello che Stefania Portinari proporrà nell’incontro bresciano è un racconto fascinoso sulle donne degli anni Venti e l'immaginario che le rappresenta, attraverso il fil rouge del Realismo Magico di cui Ubaldo Oppi è uno dei massimi esponenti. La mostra propone un modello espositivo originale e inconsueto con oltre 120 opere esposte tra dipinti, sculture, disegni, arti decorative, abiti e gioielli d’epoca, per offrire uno sguardo nuovo sull'arte degli anni Venti, vista attraverso magnifici e seducenti ritratti di donne. Il racconto di questa esposizione, per comprendere meglio l'influsso delle nuove tendenze artistiche che giungono da Vienna e da Parigi, inizia in realtà fin dai primi anni Dieci, quando un gruppo di giovani artisti partecipa alle mostre che si tengono a Ca' Pesaro a Venezia: tra di loro, assieme a Oppi, espongono anche Felice Casorati e Mario Cavaglieri, così come Arturo Martini e Gino Rossi, di cui sono in mostra capolavori bellissimi anche del decennio successivo.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico previa iscrizione online sul sito bresciamusei.com o in alternativa contattando il CUP (Centro Unico Prenotazioni) tel. 030.2977833-834; santagiulia@bresciamusei.com.